Optimax - Integratore drenante e depurante

Optimax Drenante e depurativo

Elimina in modo naturale tossine e liquidi in eccesso

La ritenzione idrica è definita come una condizione nella quale l’organismo ha la tendenza a trattenere ed accumulare liquidi negli spazi intracellulari, cioè tra cellula e cellula. I reni, il sistema linfatico e venoso sono deputati al drenaggio dei liquidi corporei; tali liquidi risultano pregni di tossine e scorie, raccolte dai vari distretti tissutali, che devono essere eliminate per garantire un corretto ricambio idrico. La scorretta alimentazione, la vita sedentaria, lo stress, gli squilibri ormonali, l’aumento di peso e la cellulite possono essere causa di alterazioni della circolazione venosa e linfatica, con conseguente possibile comparsa di ritenzione idrica da parte dei tessuti, dovuta alla modificata permeabilità capillare. La presenza di questi liquidi in eccesso che ristagnano, a causa del rallentato flusso circolatorio, provocano la comparsa degli edemi (gonfiori) e rendono la pelle asfittica, meno tonica e compatta.


12 fitocomplessi standardizzati e titolati

Pilosella
Pilosella (Hieracium pilosella)
Estratto secco di Pilosella titolato allo 0,5% in vitexina

Piccola pianta erbacea delle zone montane, presente in Europa, in Asia occidentale, in Africa del Nord, appartenente alla famiglia delle Asteraceae.
Parti usate: In fitoterapia si utilizza la pianta intera senza radici, ricca di mucillagini, polifenoli, flavonoidi, tannini, idrossicumarina;umbelliferone, cumarine, saponine triterpeniche, resine, olio essenziale, acido caffeico, acido clorogenico.
Proprietà: I flavonoidi possono stimolare la diuresi, l’eliminazione del sodio e dei cloruri. Questa pianta è nota in letteratura per l’azione diuretica, drenante e depurativa, accompagnata anche da attività antisettica ed antiinfiammatoria a livello delle vie urinarie.
Indicazioni: L’estratto di Pilosella è quindi impiegato per contrastare la ritenzione di liquidi e gli stati edematosi tipici del sovrappeso e della cellulite, poiché agisce direttamente a livello renale ove concorre a stimolare l’escrezione di acqua, sodio, cloro ed altre scorie, senza irritare in alcun modo le vie urinarie.

Betulla
Betulla (Betula pendula)
Estratto secco di Betulla titolato allo 0,3% in iperoside

Arbusto della famiglia delle Betulaceae, originaria dell’Europa centrale, del Canada, dell’Asia, dalla caratteristica corteccia di colore bianco.
Parti usate: La droga è rappresentata dalle foglie, dalla corteccia, dai rami giovani e dalle gemme. I principi funzionali sono: tannini, saponine, vitamina C, flavonoidi (betulina ed iperoside con proprietà diuretiche e depurative), miricetina, acido nicotinico.
Proprietà: La Betulla esercita un notevole effetto drenante e depurativo, è in grado infatti di favorire l’espulsione dei liquidi in eccesso, agendo a livello renale sullo scambio sodio-potassio. Può contrastare i disturbi delle vie urinarie grazie alla considerevole eliminazione dei cloruri e delle scorie azotate.
Indicazioni: Impiegata come coadiuvante per stimolare la diuresi, in caso di edemi sottocutanei che caratterizzano la cellulite, il sovrappeso e la sindrome premestruale.

Centella asiatica
Centella asiatica (Centella asiatica)
Estratto secco di Centella titolato al 4% in asiaticoside

Pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Apiaceae, spontanea nelle zone umide dei paesi tropicali e subtropicali (India, Pakistan, Madagascar, Brasile, Venezuela).
Parti usate: La droga utilizzata è rappresentata dalle foglie. Principi salutistici contenuti: flavonoidi, saponine triperpenoidi (asiaticoside, acido asiatico e madecassico, centelloside), zuccheri, aminoacidi, polifenoli, tannini.
Proprietà: Studi botanici confermano che la Centella asiatica mostra un particolare trofismo per il tessuto connettivo, può stimolare infatti fisiologicamente la sintesi delle proteine strutturali di tale tessuto: glicosaminoglicani e componenti fibrillari (collagene ed elastina). In particolare la Centella può favorire l’utilizzo di aminoacidi quali prolina, idrossiprolina e alanina che costituiscono il 40% degli aminoacidi totali del connettivo stesso. L’azione vasoprotettiva migliora la funzionalità circolatoria, tonificando le pareti vasali e diminuendo la permeabilità capillare.
Indicazioni: L’azione trofico cicatrizzante e vasotonica la rende un buon coadiuvante per la prevenzione ed il trattamento della cellulite, accompagnata da ritenzione di liquidi, infatti può facilitare la riparazione dei tessuti e favorire il benessere del microcircolo.

Meliloto
Meliloto (Melilotus officinalis)
Estratto secco di Meliloto titolato al 2% in cumarine

Pianta officinale appartenente alla famiglia delle Fabaceae, diffusa in tutta l’Europa a clima temperato.
Parti usate: Dalle sommità fiorite e dalle foglie si ricava l’estratto con spiccati effetti positivi sul microcircolo, ricco di cumarina, flavoni, glucosidi (acido melilotico), tannini, resina ed amido.
Proprietà: l’effetto principale del Meliloto è sul drenaggio linfatico, con miglioramento della circolazione; ne consegue un effetto tonico sul microcircolo utile nei casi di cellulite. Inoltre agisce come spazzino dei residui proteici presenti nei tessuti, evitando l’accumulo degli stessi e la formazione di edemi.
Indicazioni: l’estratto di Meliloto può essere di beneficio nelle problematiche circolatorie e nel trattamento della cellulite.

Sambuco
Sambuco (Sambucus nigra)
Estratto secco di Sambuco titolato al 6,5% in antocianine

Arbusto che può raggiungere i 3-5 metri di altezza, appartenente alla famiglia delle Caprifoliaceae, nativo dell’Europa, Asia, nord Africa.
Parti usate: I principali costituenti dei frutti sono polifenoli fra cui: antociani (cianina 3-o-glucoside, cianina 3-o-5-o-diglucoside, cianina 3-o-sambubioside ecc.), flavonoidi (iperoside, isoquercitina e rutoside); vitamine e sali minerali, soprattutto potassio e calcio.
Proprietà: Ricerche cliniche dimostrano che le antocianine agiscono sulle pareti vasali, favorendo la normalizzazione della permeabilità capillare ed un aumento della loro resistenza; possiedono una naturale attività antinfiammatoria nei confronti degli edemi che spesso accompagnano i depositi di cellulite. I frutti maturi svolgono anche un’azione diuretica e depurativa, grazie alla presenza dei sali di potassio.
Indicazioni: L’azione diuretica e depurativa può favorire la corretta eliminazione dei liquidi in eccesso. Il miglioramento del flusso venoso, comporta un effetto tonico sulla circolazione e può migliorare gli edemi causati dal ristagno di liquidi che accompagnano la cellulite. Prevenzione dell’invecchiamento cellulare.

Tarassaco
Tarassaco (Taraxacum officinale)
Estratto secco di Tarassaco titolato al 10% in inulina

Pianta di piccole dimensioni ampiamente diffusa nei paesi mediterranei, appartenente alla famiglia delle Asteraceae; facilmente identificabile per il fiore giallo con fitti e piccoli petali raggruppati.
Parti usate: Le radici sono ricche di ingredienti funzionali: glucosidi eterosidi (tarassacina o tarassacerina), colina, inulina, acido p-ossi-fenilacetico, alcaloidi (tarassina), triterpeni (taratolo, taraxerolo), flavonoidi (apigenina e luteolina), eudesmanolidi (lattoni sesquiterpeni), sali minerali (potassio).
Proprietà: il Tarassaco possiede proprietà coleretiche (favorisce la produzione della bile) e colagoghe (favorisce lo svuotamento della vescicola biliare). È scientificamente dimostrato che il principio amaro tarassacina è responsabile dell’aumento della produzione della bile. Il Tarassaco possiede proprietà amaro-toniche, epatoprotettive, diuretiche e digestive. L’azione diuretica è dovuta fondamentalmente agli eudesmanolidi ed alla ricchezza di potassio.
Indicazioni: Utilmente impiegato in caso di problematiche al fegato, disturbi della digestione, ritenzione idrica. L’azione epatoprotettiva e depurativa può comportare un’eliminazione delle tossine accumulate, aiutando così l’organismo nei periodi che comportano maggiore sforzo.

Cardo mariano
Cardo mariano (Silybum marianum)
Estratto secco di Cardo Mariano titolato al 2% in silimarina

Pianta erbacea annua appartenente alla famiglia delle Asteraceae ampiamente diffusa nell’Italia centrale e meridionale.
Parti usate: Le parti utilizzate sono le foglie e i frutti, chiamati impropriamente semi. I principi funzionali contenuti sono: silimarina, apigenina, acido oleico, linoleico, miristico, palmitico, mucillagini, tannini, vitamine, tiramina.
Proprietà: l’attività del Cardo Mariano è principalmente epatoprotettiva e colagoga.
Indicazioni: Il cardo mariano può essere utilmente impiegato come epatoprotettore e detossificante.

Carciofo
Carciofo (Cynara scolymus)
Estratto secco di Carciofo titolato all’ 1% in acido clorogenico

Pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Asteraceae, originaria dell’area mediterranea e poi diffusasi nel resto del mondo.
Parti usate: le parti impiegate in erboristeria sono le foglie. Le molecole salutistiche contenute, che presentano una spiccata azione soprattutto sul fegato, sono: polifenoli, cinarina, cinaropicrina, acido clorogenico, acidi caffeilchinici, dicaffeilchinici, flavonoidi, potassio, magnesio, calcio.
Proprietà: il Carciofo presenta azione coleretica, epatoprotettiva ed epatostimolante, supporta infatti la circolazione sanguigna, la rigenerazione dei tessuti del fegato, per un naturale ripristino della funzionalità epatica. Leggera azione diuretica, dovuta alla presenza dei sali di potassio.
Indicazioni: beneficamente impiegato come depurativo, detossificante, epatoprotettore e ipocolesterolemizzante, infatti regola fisiologicamente i livelli di colesterolo nel sangue.

Aloe vera
Aloe vera (Aloe bardadensis Miller)
Estratto secco di Aloe Vera 200:1

L’Aloe è una Pianta succulenta perenne, originaria dell’Africa meridionale, dotata di foglie spesse e carnose a margine spinoso con fiori tubulari di colore dal giallo al rosso organizzati in spighe.
Parti usate: Da questa preziosa pianta si ricava un succo condensato amaro e giallastro, ricco di mucopolisaccaridi ad attività immunomodulante, ed un gel mucillaginoso ottenuto dal tessuto parenchimatico (parte centrale della foglia).
Proprietà: la consistenza filamentosa dei mucopolisaccaridi, crea una sorta di protezione in caso di irritazioni delle mucose gastriche ed intestinali. Il succo è ricco di vitamina C, E, B, sali minerali reidratanti e rivitalizzanti cellulari, ad attività antiossidante, immunostimolante, depurativa e diuretica.
Indicazioni: in virtù delle naturali proprietà antinfiammatorie, antifermentative e depurative, può essere utile per migliorare i disturbi del colon irritabile, bruciori di stomaco, problemi digestivi.

Thè verde
Thè verde (Camellia sinensis)
Estratto secco di Thè verde titolato all’ 8-10% in polifenoli

Arbusto sempreverde, appartenente alla famiglia delle Theaceae, originario della regione cinese, conosciuto e coltivato sin dai tempi antichi. Il Tè verde si ottiene trattando le foglie fresche con il vapore o essiccandole a temperature elevate, questo per evitare la fermentazione, con conseguente stabilizzazione e preservazione della frazione polifenolica.
Parti usate: Le foglie della pianta contengono una notevole presenza di polifenoli: catechine, epicatechine, quercetine, con spiccata azione antiossidante; alcaloidi: caffeina (teina), teofillina e teobromina; saponine; vitamine; minerali e oligominerali: zinco, manganese, potassio, magnesio.
Proprietà: il fitocomplesso del Tè verde per la naturale azione lipolitica, dovuta in particolare alle basi xantiniche (caffeina, teobromina), e perché in grado di limitare l’assorbimento degli zuccheri.
Indicazioni: In virtù della naturale azione termogenica, il Tè verde può stimolare fisiologicamente la mobilizzazione degli acidi grassi dal tessuto adiposo e favorire la perdita di adipe in eccesso. L’attività antiossidante giustifica un possibile impiego come protettore vascolare e dal danno dei radicali liberi.

Caffè verde
Caffè verde (Coffea arabica)
Estratto secco di Caffè verde titolato al 10% in acido clorogenico

Piccolo albero sempreverde originario dell’Etiopia, appartenente alla famiglia delle Rubiaceae, ampiamente coltivato in America centrale.
Parti usate: dai semi giunti a maturazione si ottengono gli estratti per l’impiego fitoterapico. Ricca la presenza di polifenoli (acido clorogenico, acido caffeico), tannini, caffeina.
Proprietà: il principio funzionale del caffè verde è l’acido clorogenico e interviene positivamente nella regolazione dei livelli di zucchero nel sangue (si verifica un incremento del loro metabolismo ed una diminuzione dell’assorbimento, favorente la perdita di peso).
Indicazioni: controllo del peso, trattamento anticellulite, antinvecchiamento.

Equiseto
Equiseto (Equisetum arvense)
Estratto secco di Equiseto titolato all’ 1% in silice

Pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Equisetaceae.
Parti usate: Pianta intera senza radici, contenente: flavonoidi (apigenina, luteolina, quercetina), acido silicico, acido clorogenico, potassio, selenio, magnesio, manganese.
Proprietà: Possiede un notevole effetto rimineralizzante, utile per evitare il depauperamento dei sali minerali, preziosi ed indispensabili per l’organismo, in caso di perdite eccessive di liquidi tramite la diuresi o la sudorazione. Anche l’azione diuretica è degna di nota, grazie all’alto contenuto di sali di potassio.
Indicazioni: Rimineralizzante, drenante.

Senza glutine

Senza alcol

Gusto naturale

Pronto da bere

Adatto ai vegani

Contenuti medi

Tabella contenuti medi per dose max giornaliera (50ml)

Betulla e.s.** tit.* 0,3% iperoside 250 mg
Di cui iperoside 0,75 mg
Tarassaco e.s.** tit.* 10% inulina 200 mg
Di cui inulina 20 mg
Thè verde e.s.** tit.* 8-10% polifenoli totali 100 mg
Di cui polifenoli totali min.**** 8 mg
Pilosella e.s.** tit.* 0,5% vitexina 50 mg
Di cui vitexina 0,25 mg
Cardo Mariano e.s.** tit.* 2% silim. totali 50 mg
Di cui silimarina totale 1 mg
Carciofo e.s.** tit.* 1% acido clorogenico 50 mg
Di cui asiaticoside 2 mg
Centella e.s.** tit.* 4% asiaticoside 50 mg
Di cui asiaticoside 2 mg
Meliloto e.s.** tit.* 2% cumarine tot.*** 50 mg
Di cui cumarine totali 1 mg
Caffè Verde e.s.** tit.* 10% acido Clorogenico 50 mg
Di cui acido clorogenico 5 mg
Aloe e.s.** 200:1 37,5 mg
Equiseto e.s.** tit.* 1% silice 20 mg
Di cui silice 0,20 mg
Sambuco e.s.** tit.* 6,5% antocianine 20 mg
Di cui antocianine min.**** 1,30 mg
tit.*= titolato | e.s.**= estratto secco | tot.***= totale/i | min.****= minimo

Depurazione e disintossicazione

Sono meccanismi fisiologici e fondamentali per assicurare il benessere fisico giornaliero e costante di ciascun individuo. Il fegato è l’organo maggiormente implicato in tale processo depurativo, infatti purifica il sangue da numerose tossine e scorie, grazie al lavoro delle cellule epatiche. Il fegato è essenziale per il processo della digestione grazie alla produzione della bile, liquido di colore giallo-verde che emulsiona i grassi ingeriti con l’alimentazione e ne facilita l’assorbimento; la bile aiuta anche l’assorbimento di vitamine liposolubili (a, d, e, k). Alla luce di ciò, una buona funzionalità epatica implica un’efficace azione detossificante, poiche l’accumulo eccessivo di tossine può essere causa di stanchezza, problemi di digestione, aumento di peso, pelle opaca, spenta ed ingrigita. Ovviamente per garantire una buona funzionalità epatica, non bisogna sottoporre il fegato ad eccessivi sforzi metabolici. A tal proposito, una dieta equilibrata, l’esercizio fisico, il consumo controllato di alcool, possono aiutare il fegato a svolgere la sua regolare funzionalità, senza essere appesantito.